LIPOASPIRAZIONE


DEFINIZIONE, OBIETTIVI E PRINCIPI


La lipoaspiration ou liposculture rappresenta il trattamento chirurgico delle adiposità localizzate.
Si intendono per adiposità localizzate gli accumuli di grasso che alterano il profilo o silhouette del corpo e che, nonostante le diete, sono difficilmente rmuovibili senza una aggressione chirurgica.

L’intervento chrurgico si pratica in sala operatoria per avere il massimo della asepsi ; puo’ essere praticato in anestesia generale, in anestesia locale assistita o in anestesia peridurale secondo l’importanza della localizzazione e della collaborazione della paziente.

Quando si superano più di due zone da trattare é consigliabile, per la sicurezza ed il confort della paziente,  prevedere una notte di permanenza in ambiente ospedaliero .
Durante la degenza la paziente puo’ essere assistita controllando il dolore con farmaci antidolorifici iniettati endovena, ed un costante monitoraggio permette di prevenire eventuali cadute pressorie secondarie al trauma subito ed di controllare eventuali sanguinamenti prevedibili in questo tipo di intervento.

Per effettuare l’intervento é necessario praticare delle piccole incisioni (1-2) attraverso le quali passano le cannule usate per rimuovere il grasso accumulato.

Le incisioni cutanee lascieranno delle cicatrici che secondo la qualità della cicatrizzazione delle pazienti saranno più o meno visibili.

 

I RISCHI


Come tutti gli interventi chirurgici esistono dei rischi secondari al’intervento chirurgico :

La possibilità di emorragie, sopratutto se la paziente ha assunto senza prevenire il chirurgo del farmaci che modificano la coagulazione. Aspirine e derivati, antiinfiammatori, farmaci antitroboembolici (lovenox- eparina etc)
E’ molto importante mettere al corrente del chirurgo dei farmaci assunti negli ultimi quindici giorni prima dell’intervento.

Il rischio di flebite delle vene degli arti inferiori .Controindicazione importante é l’assunzione della pillola anticoncezionale che deve essere sospesa il mese precedente l’intervento per essere assunta di nuovo a partire delle mestruazioni che compaiono dopo l’intervento.
La flebite é pericolosa perché puo’ complicarsi con l’apparizione di una embolia polmonare mortale in alcuni casi.

L’infezione delle zone trattate puo presentarsi, ma la terapia antibiotica puo regolare e prevenire questa evenienza.


CONVALESCENZA

All’uscita dalla sala operatoria la paziente indosserà una guaina elastica compressiva che dovrà portare per una settimana giorno e notte ; ed ancora per  due settimane soltanto durante la giornata.

La guaine é creata per permettere di fare la doccia, si asciuga con l’asciugacapelli.
Le ecchimosi che si formano dopo l’intervento possono essere migliorate assumendo delle compresse di arnica o prodotti similari, spariscono dopo due-tre settimane. Non bisogna esporsi al sole fino a quando sono presenti delle ecchimosi sul corpo per evitare il rischio di pigmentazione della pelle.

Nel caso di lipoaspirazioni importanti é prevedibile la necessita di ritocchi in anestesia locale per eliminare delle adiposità residue formatesi spesso a partire degli ematomi secondari all’intervento.

L’aspetto della pelle a buccia d’arancia puo essere migliorato ma non corretto dalla lipoaspirazione, resta di pertinenza della mesoterapia.

GALLERIA DI FOTOS


Prima

Dopo

 

Prima

Dopo

 

Prima

Dopo